Ritratto |i grandi fotografi

Ho iniziato a parlare della mia passione per il ritratto fotografico citando
Avedon colui che in qualche modo mi ha folgorato e aperto gli occhi
ho continuato a guardare ed osservare nell’ampio panorama fotografico
e trovando ogni volta qualcosa che mi stupisse.
Sono passata cosi’ attraverso gli occhi di Brassai , Bresson e Doisneau per soffermarmi in quelli di Edouard Boubat (1923-1999) definito dal
poeta Jacques Prèvert “peace photographer” .
Basterà guardare le sue fotografie per comprenderne la ragione, le sue immagini
sono morbide e delicate come una poesia mi riportano ad atmosfere di altri tempi che ancora oggi riescono a rapirmi non solo l’attenzione ma anche la fantasia.
Si, perché guardando il ritratto di “Lella” (http://www.artnet.com/artists/edouard-boubat/lella-brittany-a-TJQuRdQUmKxTY361r_T7Ew2) diventa difficile non andare oltre l’immagine, diventa
impossibile per me non soffermarmi su quella donna che sembra voler sfidare il mondo…era il 1947 quando fu scattata questa fotografia ma in questa immagine
c’e’ tutto quello che vorrei continuare a trovare oggi nelle donne.
http://www.edouard-boubat.fr/album-1406818

Comments ( 0 )

    Leave A Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it. Ok