Tag: fotografi

Come un macchiaiolo

Roma, lunedì mattina, non sono ancora le sette quando salgo sul 40 express che mi porterà alla Stazione Termini, (perchè poi sia stato dato il sostantivo express a questo bus resterà un mistero, almeno per oggi)

Vetri appannati e bagnati restituiscono immagini dove la forma non esiste, ma è creata dalla luce, come macchie di colore distinte o sovrapposte ad altre macchie di colore, e mi ritornano in mente i macchiaioli la cui arte pittorica consisteva nel rendere le impressioni che ricevevano dal vero col mezzo di macchie di colori di chiari e di scuri…quando la fotografia sfiora la pittura, quando queste forme espressive comandate dallo sguardo si abbracciano sino a contorcersi in una danza fatta di contaminazioni ne escono sensazioni comprensibili al mondo intero.

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it. Ok